Il Ginseng é tubero color paglierino che cresce principalmente in Cina e in Corea, nelle zone dove il clima è più umido.
Si presenta come una pianta con bacche rosse e piccoli fiori verdi e bianchi, alta circa 70 cm.
Questa pianta deve essere coltivata per circa 6 anni per poter utilizzare le radici per ottenere il Ginseng rosso!

Il suo consumo iniziò in Cina più di 4000 anni fa: già allora si pensava che agisse come degli ormoni, rallentando il processo di invecchiamento, aumentando l’energia e bloccando lo svilupparsi di malattie.
A partire dal XVII secolo iniziò ad essere commercializzato anche in Europa e oggi viene utilizzato in tutto il mondo e la sua efficacia é attestata da numerosi studi scientifici.
I principi attivi contenuti nella radice di Ginseng sono i ginsenoidi la cui quantità varia a seconda dell’età della radice, dal luogo e dal metodo utilizzato per l’essiccazione; contiene inoltre saponine, vitamine del gruppo B, vitamina C, A, aminoacidi essenziali e acidi grassi polinsaturi.
Numerose sono le virtù di questa sostanza energizzante:
-aumenta la resistenza fisica
– aumenta la capacità di recupero, in seguito ad attività sportiva
-aiuta a migliorare e potenziare la memoria
– aumenta le difese immunitarie
In sintesi si può affermare che questo tubero agisce sull’organismo tonificando, aiutando a produrre energia, migliorando il rendimento fisico e mentale e restituendo vigore dove c’é svogliatezza sessuale.